Translate

Profughi stupratori scontino domiciliari a casa Boldrini


BREAKING NEWS, POLITICA
A processo per questa frase: “Profughi stupratori scontino domiciliari a casa Boldrini”
settembre 15, 2018 Vox Lascia un commento
Condividi!
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppRedditTelegramCondividi0

“Gli stupratori di Rimini? Scontino gli arresti domiciliari a casa della Boldrini”. , è bastata questa frase, sarcastica, a mandare a processo il sindaco leghista di Pontinvrea, Matteo Camiciottoli. Lunedì la prima udienza.
VERIFICA LA NOTIZIA
Ecco perché i tribunali sono ingolfati.

Il sindaco leghista di Pontinvrea, provincia di Savona, aveva pubblicato su Facebook la frase dopo il brutale stupro di Rimini, con protagonisti alcuni immigrati africani guidati da un profugo congolese. E proprio la decisione dei domiciliari per alcuni di loro aveva causato la reazione: “Potremmo dargli gli arresti domiciliari a casa della Boldrini, magari le mette il sorriso”.

Querelato da Boldrini, ora va a processo. Insomma, chi è responsabile morale dello stupro – e di tutti gli altri stupri commessi dai finti profughi che sono sbarcati in questi anni di governi di sinistra – denuncia chi protesta. E trova dei magistrati rossi che le danno ragione.

Ciò non toglie che Boldrini è una delle responsabili morali di quanto avvenuto. Tutti gli stupri di chi è sbarcato pesano sulla sua coscienza: e quella non potranno liberargliela i suoi amici giudici. C’è un Giudice più grande.

Magistrati contro Legittima Difesa: “Non serve norma per difendersi dai ladri in casa”
settembre 15, 2018 Vox Lascia un commento

Condividi!
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppRedditTelegramShare10VERIFICA LA NOTIZIA


L’Associazione nazionale magistrati si dice contraria ad una nuova legge sulla legittima difesa, dato che già esiste quella approvata nel 2006. Ad affermarlo è il presidente del “sindacato delle toghe”, Francesco Minisci, all’apertura dei lavori della riunione odierna del Comitato direttivo centrale dell’Anm.

“All’esame del Parlamento – afferma Minisci – ci sono otto disegni di legge sulla legittima difesa. Uno di questi, quello che rappresenta il cavallo di battaglia dei proponenti (il n. 652), se approvato, rischierebbe addirittura di legittimare reati gravissimi, fino all’omicidio. Non si può prescindere dal principio della proporzionalità fra offesa e difesa e dalla valutazione, caso per caso, del giudice: se un soggetto minaccia di schiaffeggiarmi o di sottrarmi un bene, io non posso reagire sparandogli; se, da fuori casa, vedo un tizio che si arrampica sul mio balcone, non posso essere autorizzato a sparargli”.

“Serve una norma per difendersi dai ladri in casa? Nel 2006 è già stata approvata: è il secondo comma dell’ art. 52 del codice penale, che presume la legittima difesa in caso di reazione a chi si introduce nella propria abitazione e minaccia il proprietario o il furto dei suoi beni. La legge regolamenta già in maniera adeguata tutte le ipotesi di legittima difesa. Nel 2006 sono stati già attuati alcuni interventi di modifica prevedendo ipotesi particolari nel caso di legittima difesa all’interno del domicilio. Non vediamo quali possano essere gli ulteriori interventi. Si vuole eliminare il principio di proporzionalità, questo però è un principio cardine dal quale non possiamo prescindere. Tra i disegni di legge vi è uno che prevede che un soggetto che torna a casa la sera può sparare ad una persona che vede arrampicarsi sul proprio balcone. In questo caso sarebbe prevista la legittima difesa, questa è una distorsione inammissibile”.

Il numero uno dell’Anm ha aggiunto che “ci allarma una eventuale liberalizzazione della vendita di armi: siamo contrari alla vendita nei supermercati”

Lasciamo stare la boutade dei supermercati, nemmeno negli Usa la vendono così, ma traspare la solita arroganza di una casta che esige di limitare la libertà dei cittadini.

La magistratura è l’ultima ridotta del vecchio regime. Credono che la sovranità discenda dallo Stato: no, la sovranità appartiene al popolo. E il popolo ha diritto di difendersi: dai delinquenti e, quando serve, anche dalla protervia dello Stato e delle sue burocrazie incistate di zecche rosse.


Stampa: Mattarella difende i parassiti di regime dai tagli
settembre 15, 2018 Vox Lascia un commento
Condividi!
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppRedditTelegramShare23

Mentre il governo populista si prepara a tagliare i privilegi dei media di regime, con provvedimenti ad hoc per il settore dell’editoria, Sergio Mattarella, si ridicolizza, avvisando dei rischi per la democrazia.:lol:


“Una stampa credibile, sgombra da condizionamenti di poteri pubblici e privati, società editrici capaci di sostenere lo sforzo dell’innovazione e dell’allargamento della fruizione dei contenuti giornalistici attraverso i nuovi mezzi, sono strumenti importanti a tutela della democrazia”, dice il Capo dello Stato in un messaggio all’ad di Società Editrice Sud, Pasquale Morgante, che in questi giorni rilancia il Giornale di Sicilia e la Gazzetta del Sud, “Questa consapevolezza deve saper guidare l’azione delle istituzioni. L’incondizionata libertà di stampa costituisce elemento portante e fondamentale della democrazia e non può essere oggetto di insidie volte a fiaccarne la piena autonomia e a ridurre il ruolo del giornalismo”.

Non è mai esistita la libertà di stampa, da quando i giornali sono in mano a pochi grandi gruppi editoriali. In realtà, in Italia esiste un solo giornale con diverse sfumature.

La vera libertà è internet, e per questo la vogliono imbavagliare.

E la vera minaccia alla libertà e alla democrazia sono le grandi multinazionali del Web – ma cosa volete che ci capisca un residuato bellico come Mattarella – che impongono la propria linea editoriale se vuoi la loro pubblicità: vedi i censori digitali e monopolisti di Google AdSense.





Navigazione articolo
Articolo precedenteImmigrati pestano passeggero, distruggono bus – VIDEO CHOCArticolo successivoScatta rimpatrio lampo dei 184 tunisini sbarcati a Lampedusa
Lascia un commento
Sale sul bus e spacca bottiglie, aggredisce anziano

15-09-2018
Set. 15 EVIDENZA, Roma no comments

Facebook0TwitterGoogle+WhatsAppoknotizieCondividi


ARTICOLI CORRELATI

Viaggiava con l’auto sulla pista ciclabile: ...
Razziano rame alla stazione: “Non osate inse...
Massacrato da immigrati per il cellulare
Non lo assume, immigrato tenta di sgozzarlo a forb...
Tunisino devasta auto in sosta a sassate
Roma: 75enne seguita, picchiata e rapinata in asce...
Faceva prostituire minorenne ‘sotto casaR...
‘Profugo’ molesta albergatore che lo o...

EVIDENZA, Roma
← Continui sequestri ma non chiudono l’ingrosso cinese
Rom: 5 anni di allaccio abusivo, 60mila euro di energia elettrica →
RSS Feed Widget

ISLAM sarà distrutto

  1. 3 set
    , ] McCain's photo with Abu Bakr al-Baghdadi in Turkey proves that you have created ISIS! but now you are responsible for all the peoples who have suffered genocide in Syria and Iraq! you have been banned by United with Israel
  2. algoritmo di satana erdogan e soros
  3. Arrestati dopo le sprangate ai carabinieri, sono già liberi
  4. Arrestati dopo le sprangate ai carabinieri, sono già liberi
  5. un esperto / perito giudiziario del Tribunale di BARi
  6. Rothschild Bilderberg ] io sono a piede fermo
  7. Google Executive helped Hillary 2016
     
  8. Più vigilanza anche nelle strade. Basta speculare su pelle dei disperati — Giorgia Meloni
     
  9. reveals shocking, SARANNO PRESI PROVVEDIMENTI. scioccante revelacion
  10.  
  11.  
  12.  
  13. UE USA NATO Cia 666 shariah UK OCI ONU SpA FED FMI Bilderberg: il marcio! becouse Allah e JHWH succhiano a Ja-Bull-On
  14. psichiatria di Maometto Mecca 666 Kaaba
  15. Massone Reuven Rivlin: Presidente di Israele